IT EN Facebook Instagram Twitter

Regolamento

DoloMyths Run Sellaronda
Ultra Trail 2020

Organizzazione

Il DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail è organizzata con la collaborazione dei Comuni e delle Aziende di Promozione Turistica di Canazei, Selva di Val Gardena, Corvara ed Arabba.

Gara

La partenza è prevista a Canazei (Val di Fassa ) il giorno sabato 18 luglio 2020 alle ore 5,00.

Requisiti di partecipazione

Per la partecipazione alla gara è assolutamente necessario:
- Aver compiuto i 18 anni d’età ed essere in possesso di un certificato medico agonistico per atletica leggera in corso di validità.
- Essere pienamente coscienti della lunghezza e della difficoltà della prova ed essere allenati per affrontarla.
- Il DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail si svolge in gran parte su sentieri di alta montagna, è quindi indispensabile avere la sicurezza di passo sui sentieri alpini.

Partenza

La partenza della competizione è assegnata ad anni alterni a Canazei (Val di Fassa) e a Corvara (Val Badia). L'ottava edizione si svolgerà sabato 18 luglio 2020 con partenza alle ore 5.00 a Canazei in Val di Fassa. Punzonatura a partire dalle ore 4.30.

Percorso

La gara si svolge attorno al Gruppo del Sella, percorrendo strade forestali e sentieri, cercando di evitare il più possibile le strade asfaltate e limitando al massimo gli attraversamenti delle strade statali. Lo sviluppo è di circa 61,5 km con un dislivello in salita di 3.378 m. Si partirà da Canazei a 1.450 m per salire al Passo Sella a quota 2.200 m. Attraversando la “Città dei Sassi “ si scende poi a Selva Valgardena, 1.563 m, per poi risalire lungo la pista da sci Dantercepies a quota 2.276 m. Si prosegue scendendo verso Colfosco e Corvara, a 1.535 m, per poi salire verso il Boè fino a quota 2.192 m e successiva discesa verso Arabba a 1.598 m. Si riparte poi per la lunga salita verso il Passo Padon a quota 2.373 (quota più alta della gara) e attraversando il Viel da Pan si arriva al passo Pordoi a quota 2235 m slm per poi affrontare l’ultima discesa fino all’arrivo di Canazei a 1450 m slm.
Il percorso sarà segnalato da apposite bandierine. Lungo il tracciato ci saranno dei posti di controllo e di assistenza.

Tempo massimo e cancelli orari

Il tempo massimo di percorrenza previsto è fissato in ore 13. Sul percorso saranno posti vari cancelli, presso i quali bisognerà transitare entro un tempo limite stabilito.
Tempi fissati:
- 3 ore dalla partenza a Selva di Val Gardena - ore 8.00 chiusura cancello
- 6 ore dalla partenza a Corvara - ore 11.00 chiusura cancello
- 9 ore dalla partenza a Arabba - ore 14.00 chiusura cancello
- 13 ore dalla partenza a Canazei - ore 18.00 fine gara
Tempo massimo finale: 13 ore. Agli atleti che transiteranno ai cancelli oltre i tempi previsti, verrà vietato il proseguimento della competizione e sarà loro ritirato il pettorale di gara. Nel caso in cui tali concorrenti, per qualunque motivo, dovessero continuare lo faranno unicamente sotto la propria responsabilità e non avranno più diritto ai ristori posti lungo il percorso. Nei luoghi dei cancelli orari sono previste delle navette per trasportare gli atleti al traguardo.

Regime di semi-autosufficienza

La gara si svolgerà in regime di semi-autosufficienza. Sono previsti 10 punti di ristoro, presso i quali saranno somministrate bibite e cibo da consumare sul posto. Sarà possibile reintegrare eventuali camel-bag o borracce con gli integratori e acqua naturale messi a disposizione dall’organizzazione. Ogni atleta dovrà portare con sé, fin dalla partenza, tutto ciò che gli occorre per essere autosufficiente nei tratti che separano un ristoro dall’altro.
Il ristoro va consumato nell’area delimitata dello stesso; non possono essere portati al seguito bicchieri o altro materiale che possa inquinare l’ambiente (plastica) ogni atleta potrà/dovrà rifornire i propri camel-bag o borracce presso punti di ristoro.
L’organizzazione non prevede la messa a disposizione di materiali plastici quali bicchieri, bottigliette ecc.
In ogni ristoro saranno predisposti dei contenitori di raccolta rifiuti, che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati da tutti gli atleti.
Scelta dovuta al massimo rispetto possibile dell’ambiente, confidando nel comportamento adeguato gli stessi atleti partecipanti a non abbandonare alcun rifiuto lungo il percorso di gara. In ogni ristoro saranno predisposti dei contenitori di raccolta rifiuti, che dovranno essere obbligatoriamente utilizzati da tutti gli atleti.
È vietato farsi accompagnare o essere assistiti per parte o per tutta la durata della corsa da una persona non iscritta alla gara.

Materiale obbligatorio

- Riserva d’acqua, minimo 1/2 litro
- Telo di sopravvivenza
- Fischietto
- Set di pronto soccorso
- Riserva alimentare (barrette, gel, etc.)
- Giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di tempo avverso in montagna
- Pantaloni lunghi impermeabile adatta a sopportare condizioni di tempo avverso in montagna
- Guanti e berretto
- Telefono cellulare (all'atto dell’iscrizione obbligatorio comunicare il proprio numero)
- Bicchiere o borraccia per rifornimento

Materiale consigliato (facoltativo)

- Bastoncini
- Indumenti di ricambio
- Crema solare
- Vaselina o crema anti-fregature

Pettorale di gara

Il pettorale sarà consegnato personalmente ad ogni atleta, previa esibizione di tessera di riconoscimento e certificato medico valido. Il pettorale è personale e non trasferibile e deve essere indossato in modo visibile per tutta la durata della gara. È assolutamente vietata ogni modifica del pettorale di gara.

Pacco gara

- Gadget della gara
- Cronometraggio con intermedi
- Ristori durante e dopo la corsa
- Pasta-party
- Trasporto in arrivo per i ritirati dalla gara
- Docce a fine gara

Giuria

È composta da:
- presidente della DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail
- direttore di gara
- commissari di corsa presenti sul percorso ed i “capi posto”

Accettazione del regolamento e dell’etica della corsa

La partecipazione al DoloMyths Run Sellaronda Ultra Trail comporta l’accettazione senza riserve del presente regolamento e dell’etica adottati dall’organizzazione. È obbligatorio seguire i percorsi segnalati senza scorciatoie. “Tagliare” un sentiero provoca, infatti, l’erosione del suolo ed è quindi un danno irreparabile. Presso ogni punto di ristoro saranno presenti dei contenitori per i rifiuti che devono essere imperativamente utilizzati. Ogni atleta dovrà prestare assistenza a tutte le persone che dovessero trovarsi in difficoltà o pericolo ed eventualmente chiamare il soccorso. È inoltre indispensabile il rispetto in ogni sua forma: rispetto di se stessi e degli altri, evitando qualsiasi tipo di scorrettezza; rispetto dei volontari che prestano servizio unicamente per piacere; rispetto della popolazione locale che accoglie la corsa; rispetto dell’organizzazione e dei suoi partner.

Penalità - squalifica

I commissari di corsa presenti sul percorso ed i “capi posto” dei punti di controllo e ristoro sono obbligati a far rispettare il regolamento e, in caso di mancata osservanza, ad applicare una penalità o la squalifica. In ogni caso le decisioni saranno prese in accordo con la giuria di gara.

Reclami

Tutti i reclami dovranno essere formulati in forma scritta, depositati all’ufficio gare con una cauzione di 100 euro (non restituibili se il reclamo non sarà accettato), entro il tempo massimo di due ore dall’arrivo dell’atleta interessato.

Modifica del percorso, dei cancelli orari e cancellazione della gara.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare il percorso, annullare, sospendere o rinviare la competizione in ogni momento, modificare la posizione dei punti di soccorso e di ristoro senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli la partenza può essere posticipata, sospesa o annullata. L’organizzazione si riserva il diritto di sospendere la gara in corso o di modificarne le barriere orarie, nel caso in cui si verificassero condizioni tali da non garantire più la sicurezza degli atleti.
In ogni caso la quota d’iscrizione non sarà restituita.
Ogni decisione in merito sarà presa dalla giuria di gara.